Raffrescatori

Raffrescatore evaporativo: l’alternativa all’aria condizionata

Con l’arrivo del primo caldo scatta solitamente la corsa all’acquisto di dispositivi per rinfrescare l’aria. Per affrontare in casa e in ufficio le alte temperature estive, chi non ama l’aria condizionata di solito opta per il classico ventilatore, mentre i più esigenti si orientano sui condizionatori split o portatili. Un’alternativa interessante - e ancora relativamente poco conosciuta- è rappresentata dai raffrescatori evaporativi, dispositivi all’apparenza simili ai condizionatori, tuttavia più economici, silenziosi ed ecologici rispetto ad essi.

Nella nostra galleria di prodotti trovi un ampio assortimento di raffrescatori evaporativi, in diversi design e colori. Ma come funziona il raffrescatore e come riesce magicamente a rendere piacevole la temperatura della tua stanza? A seguito ti forniamo alcune informazioni utili, per aiutarti a capire se questa soluzione fa anche al caso tuo.

Come funziona un raffrescatore evaporativo?

Un raffrescatore può essere considerato una sorta di ventilatore con ghiaccio, e sfrutta il principio del raffreddamento tramite l’evaporazione. La ventola presente al suo interno aspira l’aria dalla stanza, e il flusso è fatto passare attraverso un pannello filtrante, realizzato con materiali assorbenti o a nido d’ape, mantenuto costantemente bagnato dall’acqua o dal ghiaccio presenti nel serbatoio interno. In questo modo il dispositivo fa evaporare lentamente l'acqua, che viene nebulizzata nel flusso in uscita rimuovendo il calore e raffreddando naturalmente l’aria. Per ottenere il raffreddamento basta riempire regolarmente il serbatoio dell'acqua con acqua di rubinetto, siberini o ghiaccio, senza dover ricorrere a gas refrigeranti o all’uso di un compressore.

Come usare il raffrescatore?

Uno dei modi più efficienti di usare un raffrescatore evaporativo è assicurare un'adeguata ventilazione nella stanza. L'idea sbagliata comune è che i raffrescatori, come i condizionatori, funzionano in modo efficiente se collocati in spazi chiusi. Questo non è vero. Funzionando sulla base dell'evaporazione, soffiando aria calda attraverso pastiglie di raffreddamento imbevute d'acqua, un flusso d'aria regolare è essenziale per il corretto raffreddamento.

Il posto migliore per posizionare il raffreddatore d'aria è proprio di fronte alla finestra. Più calda è l'aria, più veloce saranno l'evaporazione e più fresca l'aria soffiata dal ventilatore. Se è importante creare una buona ventilazione nella stanza per spingere fuori l'umidità, è però opportuno fare attenzione a non aprire troppo le finestre, o il risultato sarà solo quello di aumentare la temperatura della stanza. Si può sperimentare regolando un po' la finestra per migliorare la quantità di raffreddamento.

Un altro modo efficace per aumentare l'efficienza di raffreddamento è aggiungere ghiaccio all'acqua nel serbatoio. Alcuni raffrescatori evaporativi hanno scomparti specifici per il ghiaccio, la cui aggiunta all'acqua rende i cuscinetti più freddi, con il risultato che l'aria fresca vi passa attraverso. Tuttavia, ciò è efficace solo quando si siede molto vicino al refrigeratore. Aggiungere troppo ghiaccio, tuttavia, può causare il rallentamento del processo di evaporazione, diminuendo l'efficienza del raffrescatore. In generale, l'aggiunta di ghiaccio si rivelerà più efficace quando si ha a che fare con temperature molto alte.

Un fattore importante è il livello di rumore: dopo tutto si vuole essere ancora in grado di giocare, dormire o lavorare nella stessa stanza quando il dispositivo è in funzione. Per rendere possibile tutto ciò, la maggior parte dei nostri modelli offre un livello di ventilazione particolarmente silenzioso. Anche l'efficienza del raffreddamento è importante, e alcuni raffrescatori Klarstein funzionano con batterie ricaricabili o possono essere riempiti direttamente con acqua ghiacciata, per fornire aria fresca in modo più efficiente. Poiché l'acqua evapora durante il processo di raffreddamento, l'aria della stanza viene contemporaneamente umidificata. A seconda del modello, la funzione umidificatore può anche essere disattivata, se necessario, in modo da utilizzare il dispositivo anche quando i livelli di umidità sono leggermente più elevati.

Raffrescatore ad acqua o condizionatore?

Klarstein Skyscraper rafferscatore evaporativo

I raffreddatori d'aria e i condizionatori sono apparecchi comuni in molte case, uffici e centri commerciali, e un gran numero di persone in tutto il mondo li usa per mantenere le temperature fresche e confortevoli. Questi due dispositivi, tuttavia, hanno un meccanismo di funzionamento completamente diverso. Mentre i raffrescatori evaporativi usano l'acqua per produrre aria più fresca, facendo passare l'aria calda attraverso tamponi bagnati, i condizionatori fanno uso di refrigeranti e di un sistema che raffredda la temperatura dell'aria, ma possono anche produrre calore nella stagione fredda, nonché funzionare come deumidificatore quando necessario.

I condizionatori d'aria sono più potenti dei refrigeratori d'aria e fanno scendere la temperatura molto al di sotto di ciò che i refrigeratori d'aria possono offrire, a causa del loro complesso sistema di refrigerazione che richiede più energia per funzionare. Un'altro aspetto che li distingue è il modo in cui vengono installati o utilizzati. I raffreddatori d'aria sono dispositivi portatili adatti per l'interno e l'esterno, mentre i condizionatori sono più pesanti e devono essere installati nella finestra o nel muro per funzionare correttamente.

Klarstein Windwaker condizionatore split

In molte situazioni, il raffreddamento ad acqua è un'opzione più economica e rispettosa dell'ambiente per climatizzare comodamente una stanza. Soprattutto quando l'aria è secca (ad es. in ufficio), vale la pena acquistare un raffrescatore evaporativo: il dispositivo raffredda con l'acqua e umidifica leggermente l'aria allo stesso tempo, contrastando l'aria secca dell'ambiente e creando un clima interno più salubre.

Se l'umidità è troppo elevata l'aria dovrebbe idealmente essere anche deumidificata, ad esempio con un condizionatore. Lo svantaggio del condizionatore è che il processo di raffreddamento crea aria calda di scarico, e che questa deve essere espulsa tramite un tubo verso l'esterno. Un raffrescatore evaporativo portatile può quindi essere posizionato ovunque nella stanza, mentre un condizionatore portatile invece deve essere posizionato in modo tale che il tubo di scarico fuoriesca all'esterno, ad esempio tramite una finestra.

Nella tabella che segue, cerchiamo di evidenziare sinteticamente le principali differenze tra un raffrescatore evaporativo e un condizionatore.

Raffrescatore evaporativo
Condizionatore split
Serve solo a rinfrescare l'aria Può raffreddare l'aria e anche riscaldarla, grazie alla tecnologia inverter
È composto da due parti principali: una ventola e una pompa d'acqua Ha quattro parti principali: compressore, condensatore, valvola di espansione ed evaporatore e funziona sul ciclo di refrigerazione
È portatile e facile da spostare da un posto all'altro È piuttosto ingombrante e pesante e va installato sul muro o vicino a una finestra
Utilizza solo acqua per raffreddare l'aria Utilizza un refrigerante chimico per raffreddare l'aria
Emette aria umida Emette aria secca
Consuma poca energia perché non è molto potente Essendo un dispositivo dotato di compressore, comporta un maggior consumo di energia per funzionare correttamente
Funziona solo in aree asciutte, non in aree umide Funziona sia nelle zone umide che in quelle secche

Il raffrescatore evaporativo fa bene alla salute?

Come accennato, i raffrescatori sono sistemi di raffreddamento utili soprattutto se si vive in una zona calda e secca, a causa dei vantaggi che offrono rispetto ai condizionatori d'aria. Oltre ad essere un'alternativa economica, infatti, sono anche ecologici, facili da installare e facilmente trasportabili. Molti dibattiti sono stati fatti, tuttavia, riguardo al confronto tra condizionatori d'aria e refrigeratori d'aria in termini di sicurezza per la salute.

Secondo alcuni, i condizionatori d'aria sono dannosi perché fanno solo circolare continuamente l'aria interna della stanza, che quindi non è fresca, e anche perché usano come refrigeranti anche clorofluorocarburi e idroclorofluorocarburi, molto dannosi per l'ambiente. Tuttavia, questo non è il caso del raffrescatore evaporativo, e ci sono diverse ragioni per cui si può affermare che si tratta di un dispositivo che non comporta alcun rischio per la salute. Tra queste:

  • Utilizza l'acqua come refrigerante
    Usando l'acqua come refrigerante, invece dei CFC e HFC. il raffrescatore è più sicuro non solo per l'ambiente ma anche per la salute umana. Il raffreddamento naturale dell'aria si è dimostrato efficace anche se non si basa su refrigeranti chimici dannosi.
  • Fornisce una migliore qualità dell'aria
    Il raffrescatore emette aria fresca e umida. Ciò significa che l'aria prodotta non è secca, il che la rende ideale per gli ambienti interni e per le persone che soffrono di asma o di allergie al polline e alla polvere.
  • Igienizza l'aria
    Il raffreddamento naturale produce la giusta quantità di umidità per combattere i potenziali pericoli per la salute che derivano dall'aria secca, come la sinusite e il sangue dal naso. Inoltre disinfetta l'acqua per uccidere i batteri nell'aria. Se l'umidità è mantenuta sotto un certo livello, potrebbe prevenire la crescita di muffe, acari della polvere e altri batteri.
torna su