Forni Elettrici

Forni Elettrici

Forni Elettrici (25)

Forno elettrico: eleganza e funzionalità per la tua cucina

Grazie alla loro versatilità e maggiore efficienza energetica, i moderni forni elettrici sono ormai presenti nella maggior parte delle cucine degli italiani, e hanno progressivamente sostituito i tradizionali modelli a gas. Le loro funzionalità avanzate ti permettono infatti di regolare con una certa precisione la generazione e gestione del calore interno, consentendo di preparare in modo facile e sicuro un’ampia gamma di ricette.

Indipendentemente dalle caratteristiche che lo contraddistinguono, al pari di frigoriferi e lavatrici, il forno appartiene al segmento dei grandi elettrodomestici, e per questo motivo la scelta d’acquisto va ponderata bene, dipendendo non solo dal tipo di uso che intendi farne, ma anche dal design che dovrà combinarsi con la personalità della tua cucina componibile. Su Klarstein trovi un’ampia selezione di modelli multifunzione, pensati per offrirti la massima performance e facilità d’uso, e a seguire ti forniamo una breve panoramica sulle loro funzionalità base e avanzate.

Modalità base di cottura in un forno elettrico

I forni elettrici di ultima generazione permettono di sfruttare 4 differenti modalità di cottura: forno statico, forno ventilato, grill (anche con ricircolo) e vapore. I modelli più avanzati di forno in alcuni casi prevedono programmi preimpostati, come ad esempio la funzione cottura multilivello e pasticceria, che gestiscono autonomamente il ciclo di uso dei diversi elementi riscaldanti, combinando queste 4 funzioni principali:

  • forno statico: il calore è generato da due resistenze, situate sulla base e sul cielo del forno, che si scaldano a passaggio della corrente elettrica. La modalità di propagazione del calore è quella dell’irraggiamento, particolarmente indicata nella preparazione di arrosti, pane e pizza

  • forno ventilato: per garantire una maggiore uniformità di cottura, oltre alle resistenze in questo caso entra in azione una ventola che genera un flusso d’aria che trasmette il calore per convezione. Ciò garantisce agli alimenti una maggiore croccantezza all’esterno e morbidezza interna, ideale per preparare dolci lievitati, pesce, verdure e lasagne. Un forno elettrico termoventilato è provvisto di una resistenza circolare aggiuntiva posta vicino alla ventola, che serve a scaldare l’aria immessa all’interno permettendo di sfruttare i diversi livelli con la massima efficienza

  • grill: la serpentina che si trova nella parte superiore diventa incandescente, raggiungendo le alte temperature necessarie per una doratura o gratinatura perfetta. È fondamentale posizionare gli alimenti alla distanza giusta per evitare di bruciarli, e qualora sia presente, la ventola può essere azionata per favorire il ricircolo del calore generato dalla serpentina in tutto il vano, combinando i principi dell’irraggiamento e della convezione

  • forno a vapore: questa funzione è presente in alcuni modelli di fascia più alta dotati di un serbatoio d’acqua. La funzione del vapore -immesso in piccole quantità nel forno - non è però quella di cucinare i cibi, ma semplicemente di garantire una certa umidità in fase di cottura, per mantenere gli alimenti più succosi ed evitare che si secchino

Funzionalità aggiuntive di un forno elettrico

I moderni forni da incasso sono un piccolo concentrato di tecnologia, e se prevedi di passare molto tempo in cucina, spendendo qualche euro in più è possibile optare per modelli dotati di funzioni aggiuntive che ne rendono ancor più semplice e sicuro l’uso.

Il preriscaldamento veloce ad esempio è molto utile per ricette, come ad esempio i dolci, in cui bisogna infornare quando la temperatura interna è già al massimo. Grazie a questa funzione, ciò si ottiene in pochi secondi. Con la funzione di cottura programmata si possono impostare anche con alcune ore di anticipo gli orari di accensione e spegnimento del forno, e controllare sul display digitale le diverse fasi. La cottura automatica invece permette al forno di impostare i parametri di cottura appropriati, tra cui temperatura, tempo, resistenze da usare e a modalità, a seconda dell’alimento o della ricetta selezionata nell'apposito menu. Con l’opzione multilivello potrai cucinare due piatti contemporaneamente, disponendoli sui due diversi livelli del vano interno, senza rischiare contaminazioni di sapori e odori. Se invece desideri creare una sequenza personalizzata delle varie fasi di cottura, ti consigliamo di scegliere un modello dotato di funzione memory, Il blocco del pannello dei comandi e dello sportello è particolarmente utile ad evitare l’apertura accidentale o il cambiamento dei programmi di cottura, specialmente quando ci sono bambini in casa.

Pulizia automatica del forno elettrico

Mantenere pulito il tuo forno è di fondamentale importanza non solo per garantire l’igiene, ma anche per una manutenzione adeguata e per la sua durabilità. Specie quando è installato sotto il piano cottura, la pulizia è scomoda e faticosa, e per ovviare a questo inconveniente, alcuni modelli offrono l’innovativa funzione di pulizia automatica mediante calore, basata sul principio della pirolisi. Di cosa si tratta? Selezionando l’apposita opzione sul pannello dei comandi, il vano interno si riscalda fino a raggiungere una temperatura di circa 500 gradi, facendo sì che lo sporco provocato da schizzi o dai grassi depositati sulle pareti venga letteralmente carbonizzato e cada sotto forma di cenere sulla base. A questo punto un segnale acustico informa che è possibile aprire nuovamente il forno e rimuovere i residui con un semplice panno bagnato.

I forni pirolitici offrono diversi cicli di pulizia, con durata del programma variabile. Il più breve, di circa un’ora, è sufficiente per rimuovere gli odori residui della cottura, quello più lungo è efficace per la rimozione delle incrostazioni. Il forno gestisce il programma in totale autonomia e sicurezza, richiedendo un lavoro manuale minimo per la pulizia ed evitando l’uso di prodotti chimici inquinanti.

torna su