Cappe Cucina

Cappe Cucina

Cappe Cucina (242)

Cappa aspirante: scopri le offerte Klarstein

La cappa da cucina costituisce uo degli elettrodomestici più importanti, sia dal punto di vista della funzionalità che dell’arredamento. Indipendentemente dalle caratteristiche dello spazio in questione, che si tratti di una cucina indipendente o di un angolo cottura ricavato in un ambiente unico accorpato a un living, riciclare l’aria per garantire il benessere e il massimo comfort è un’esigenza fondamentale.

Una cappa da cucina svolge la funzione essenziale di rendere l’aria più salubre, eliminando dall’ambiente della casa tutti i fumi e vapori prodotti a partire dalla preparazione dei cibi, capaci di danneggiare mobili e impregnare tessuti come tende, cuscini e tappezzeria. Dal 1990, peraltro, in Italia vige una legge che impone l’uso della cappa in cucina, in corrispondenza del piano di cottura. Logico, quindi, che il mercato abbia risposto a questa necessità, sviluppando soluzioni di diverso tipo che nel tentativo di adattarsi al meglio alla morfologia dell’abitazione e all’arredamento della cucina.

Su Klarstein puoi trovare diversi modelli di cappa per cucina, studiati per coniugare funzionalità e design ai massimi livelli, grazie alla scelta attenta di materiali durevoli e dall’impatto estetico gradevole. Che tu stia cercando una cappa da cucina di 90 cm o un modello più compatto da 60 cm, dai un’occhiata alla nostra vetrina di prodotti, e trova la soluzione che si adatta meglio alla tua casa. A seguire ti illustriamo le principali differenze in termini estetici e di funzionamento.

La differenza tra cappa filtrante e cappa aspirante

Per classificare i diversi tipi di cappa da cucina disponibili, la prima differenza riguarda il principio di funzionamento. Le due principali tipologie sono la cappa aspirante e la cappa filtrante (anche detta a ricircolo). Come il nome suggerisce, il primo tipo di cappa permette di aspirare ed espellere l’aria fuori dalla cucina attraverso una canna fumaria già predisposta che collega l’ambiente interno della cucina con l’esterno, mentre nel secondo caso la cappa purifica l’aria attraverso alcuni filtri interni, per poi rimetterla in circolo una volta eliminati fumi e odori sgradevoli.

Un sistema di cappa aspirante è di norma dotato di una valvola che permette solo la fuoriuscita dei fumi e blocca l’ingresso dell’aria fredda dall’esterno: come soluzione, si tratta sicuramente del sistema più efficiente per la pulizia dell’aria viziata della cucina, poiché essa viene eliminata definitivamente, senza dover necessariamente ricorrere a filtri che vanno puliti e sostituiti periodicamente. Quando però la cucina è priva di condotti per lo smaltimento dei fumi, la cappa filtrante diventa una scelta obbligata. La tecnologia negli ultimi anni ha fatto passi da gigante e una cappa filtrante offre risultati paragonabili a quelli delle cappe aspiranti, a patto che i filtri vengano puliti regolarmente. Da parte loro, la maggior parte delle moderne cappe aspiranti offrono generalmente anche la possibilità di funzionare solo in modalità ricircolo.

Cappa da incasso, a parete o a isola: i principali tipi

Una differenza importante, soprattutto dal punto di vista estetico, è quella tra le cappe per cucina dove il condotto che aspira fumi e vapori è esterno e a vista sulla parete, e quelle in cui passa all’interno di un pensile già installato. In questo secondo caso si parla di cappa aspirante da incasso, che grazie alla sua caratteristica forma piatta si presta all’installazione in un vano sotto la parte inferiore del pensile, con il tubo di aspirazione nascosto alla vista completamente o parzialmente. Per questo motivo, tale tipologia è conosciuta anche con il nome di cappa aspirante sottopensile.

È possibile suddividere le cappe da cucina non da incasso, o free standing, in alcune sotto categorie, le più comuni delle quali sono le cappe a parete - comprese le versioni speciali da installre negli angoli - e le cappe a isola , quando la zona di cottura è posizionata al centro della stanza e non lungo le pareti. In quest’ultimo caso la cappa, oltre alla sua funzione di aspirare o filtrare fumi e vapori, diventa a tutti gli effetti un elemento centrale dell’arredo in cucina, la cui scelta è influenzata soprattutto dal design e dai materiali.

Quali filtri si usano in una cappa da cucina?

Per riuscire a catturare al meglio fumi e vapori aspirati dal piano di cottura, tutte le cappe filtranti e anche alcuni modelli di cappe aspiranti sono dotati di uno o più sistemi di filtraggio interni, basati su:

  • filtri a carboni attivi: sono l’elemento che garantisce la fondamentale funzione di intrappolare e trattenere gli odori sgradevoli. Non possono essere lavati e devono essere sostituiti almeno un paio di volte all’anno. Sono presenti solo sulle cappe filtranti, spesso dotate una spia luminosa per avvisare che è arrivato il momento di sostituirli
  • filtri a nido d'ape: sono in grado di trattenere le particelle di impurità più grandi. La loro manutenzione è relativamente semplice, e possono essere lavati anche in lavatrice
  • filtri anti-grasso: la loro funzione è trattenere vapori di cottura e grassi che potrebbero danneggiare il tubo di scarico una volta dentro la cappa, e possono essere in metallo o materiale sintetico. Nel primo caso, il vantaggio è il minor rischio che si sviluppi un incendio, e la facilità di lavaggio. I filtri sintetici invece non possono essere lavati, e vanno sostituiti ogni due mesi.

Cappa inclinata: stile moderno a prezzi competitivi, su Klarstein

Un’ulteriore alternativa quando non hai la possibilità di installare in cucina una cappa a scomparsa e non vuoi rinunciare a uno stile sofisticato, è rappresentata dalla cappa aspirante inclinata; facile da montare come una normale cappa a parete, essa dà all’ambiente della cucina quel tocco di dinamicità in più, grazie al suo design moderno e funzionale. Senza considerare l’ingombro ridotto, soprattutto in profondità, grazie all’orientamento obliquo della superficie che permette anche a chi è molto alto di stare in piedi di fronte ai fornelli senza il rischio di sbattere inavvertitamente la testa.

Nella progettazione di queste cappe per cucina assolutamente innovative dal punto di vista del design abbiamo pensato proprio a tutto, dalla scelta di materiali di elevata qualità come vetro e acciaio inox alla facilità d’uso grazie alla presenza di un visualizzatore digitale e discreti pannelli touch, studiati per ridurre al minimo l’accumulo di sporco e grassi. Ovviamente tutte le nostre cappe inclinate sono dotate di lampade a led, per illuminare perfettamente il piano cottura e garantire allo stesso tempo il risparmio energetico. Se poi ti orienti sui nostri modelli di cappa aspirante professionale potrai combinare il funzionamento con aspirazione fino a 600 metri cubi di aria all’ora e l’utilizzo in modalità ricircolo, per la massima versatilità d’uso.

torna su